Sharktopus vs. Pteracuda (2014)

Sobria locandina asiatica

Nel 2010 l’emittente SyFy ( e chi altrimenti ) rilasciò un film per la TV intitolato Sharktopus e che vedeva per protagonista un improbabile incrocio fra un polpo ed uno squalo , in italiano traducibile come un Polpocane,la casa produttrice New Horizons Picture visto il riscontro positivo ( nei margini che una trashata di questo tipo può ricevere ) decise di trasformare il tutto in un franchise in stile Sharktopus vs X , dove al posto di X potete inserire un animale fantastico che gli sceneggiatori creano utilizzando droghe di ogni tipo.

Cosi giungiamo al 2014 , quando sulla stessa emittente si ripresenta il produttore Roger Corman con il secondo capitolo diretto questa volta da Kevin O’Neill , un professionista con alle spalle titoli come Dinocrock , dinoshark e Dracano , affiancato da un esordiente di nome Matt Yamashita .

A portare distruzione in questo mondo insieme al Polpocane abbiamo lo Pteracuda , un miscuglio genetico fra Pterodattilo ed un Barracuda ( la droga fa male caro il mio Yamashita ) , creato segretamente allo scopo di sostituire i droni da guerra, come nei più classici film la creatura scapperà dal controllo porterà distruzione nel mondo ,con un manipolo di uomini e sharktopus a contrastarla.

Un bodycount sconfinato accompagna la solita trama scontata piena di plothole e i dialoghi ignoranti mentre il comparto CGI è di basso livello , ma con una qualità leggermente superiore rispetto allo standard di trashlandia, cioè tutto è tremendamente gommoso ma almeno non sembrano effetti postproduzione presi direttamente da un tool free per Android.

Basso livello anche a livello attoriale dove troviamo Robert Carradine ( La rivincita dei Nerds ) , Rib Hillis ( Piranhaconda ) ,Katie Savoy ,Hensy Pichardo ed un cameo di Conan O’Brien ,i personaggi che interpretano sono 2D quindi gli attori si riducono a semplici cartonati poco dimensionati.

Vale la solita regola del cast femminile dei film di questo tipo
Vale la solita regola del cast femminile dei film di questo tipo lei è Kate Savoy

Sharktopus vs. Pteracuda intrattiene il minimo sindacale, un passo sotto il 6 anche nella categoria film dal budget inesistente , giusto per avvisarvi esiste un seguito nella mia Watchlist , in cui il pterocuda sembra quasi un mix logico.

Stay Tuned