Blunt Force Trauma (2015)

Blunt Force Trauma segue  John e Colt ,compagni di avventura e talvolta amanti,in un mondo di duelli clandestini a colpi di pistola che tanto ricordano il far west.

Un film action prodotto in Colombia e girato da Ken Sanzel ( Lone Hero),sinceramente l’unico motivo per il quale il mio sguardo si è posato su questo titolo è la presenza in locandina di un volto molto noto, Mickey Rourke (The wresler,Immortals), purtroppo però come anche nel recente passato mi è capitato ,il nome sbandierato ha la funzione di specchietto per le allodole ed il sottoscritto ci è cascato in pieno.

Ken Sanzel che si cimenta pure come sceneggiatore, inventa un intero universo di duelli clandestini,quasi fosse uno sport,con i suoi falli ed i suoi attrezzi del mestiere,in questo caso un giubbotto antiproiettile, i contendenti infatti si sparano su di esso,ed il primo che non riesce a ritornare nella sua postazione perde , purtroppo nonostante queste precauzioni questo sport lascia qualche morto sulla sua strada ed uno di essi segna l’inizio ideale per il road trip di questa coppia,la morte del fratello di Colt e la sua caccia alla vendetta.


Lo svolgimento della trama segue un passo lento,troppo lento,senza avere una storia che supporti la situazione ma limitandosi a portare avanti le cose in maniera semplice ,molti elementi galleggiano in una situazione mai del tutto spiegata allo spettatore,semplicemente ci si ritrova a vederli ed accettarli senza il background adatto a darne il giusto valore,c’è un accenno di love story, la tipica storia a metà fra innamorati ed amanti ma mai sviluppata e destinata a finire male,insomma gli ingredienti c’erano ma sono stati sceneggiati in maniera discutibile,probabilmente una maggiore tensione e qualche attimo maggiormente a base di adrenalina non avrebbe stonato.

Nel cast troviamo  Ryan Kwanten (True Blood ) nei panni di John e Freida Pinto (The Millionaire )in quelli di Colt oltre che Rourke nei panni del leggendario  Zorringer con più o meno 3 minuti a schermo di cui 2 di discorso filo zen ad un pappagallo,la recitazione generale è da low budget, ho visto di peggio ma anche di molto meglio,sicuramente non influisce sul punteggio di questo titolo.


Blunt Force Trauma arriva a sfiorare la sufficienza, carina l’idea dei duelli clandestini ma tutto il contorno non è sviluppato all’altezza,potevano sfruttare bene l’idea e renderlo un road revenge movie assolutamente migliore,peccato,si presta solo ad una visione in mancanza di alternative oppure cascando nella trappola come me .

Stay Tuned