One Million K(l)icks (2015)

Mike ,un combattente dal cuore d’oro ma facilmente irritabile , per guadagnare qualche soldo e fama si ritroverà invischiato in una serie di combattimenti di arti marziali underground ripresi e pubblicati in streaming nel web per la gioia dei suoi promoter senza scrupoli.

One Million K(l)icks è un film action low budget proveniente dalla terra del crauto ,diretto dalla coppia formata dai debuttanti . Oliver Juhrs e Alex Padrutt entrambi con un passato da stunt alle spalle, il che si riflette sulla natura stessa del progetto ,un insieme di riprese d’azione unite da una storyline semplice per congiungere e dare un senso al tutto.

è chiaro a chi si ispira ???

Sulla trama quindi poco da dire, semplicità estrema , la trita storia di un combattente bravo ma acerbo  e sulla cattiva strada che dopo un brutto evento capisce come tornare sulla retta via scoprendo amici e felicità ; praticamente la redenzione di un cerca guai , visto che nonsotante tutte le trame parlino di una specie di torneo di arti marziali underground One Million K(l)icks in realtà non è niente più che Mike e i 2 cameraman che cercano persone esperte di arti marziali e le fanno incazzare fino a che non vanno a botte.

ora è più chiaro a chi si ispira ??

Le “risse” sono quindi il cuore principale di questi 98 minuti,affidate ad un gruppo di professionisti del settore con tanta esperienza, basti pensare che il protagonista Mike Moller ha lavorato con gente tipo Donnie Yen e Steven Seagal e su film come Eragon (2006), Speed Racer (2008), Resident Evil,The Three Musketeers (2011) e The Monuments Men (2014); questo per lo spettatore vorrà dire ottime scene dedicate alle arti marziali, però c’è un però , le scene a parere mio risultano fin troppo eseguite da professionisti ed hanno un sapore di video introduttivo alle mazzate su YouTube ma con il retrogusto di videotape anni 80 per via delle inquadrature ( e di alcuni momenti tanto Van Damme) .

Il finale prepara il terreno per un eventuale Sequel che dovrebbe uscire nei prossimi anni , il voto per questo film è un 5 1\2 poteva finire molto molto peggio invece si dimostra guardabile anche se non eccelso.

sulla bravura del protagonista nulla da dire

Stay Tuned