Freezer ( 2014 )

freezer

Il caldo estivo ci sta distruggendo, beh cosa c’è di meglio di un film che si chiama Freezer per combatterlo ?? Un film che si chiama Freezer e che si ambienta tutto in una cella frigorifera.

La trama è facile da spiegare, un tizio qualunque che si chiama Robert si sveglia in una cella frigorifera con un gruppo di russi che vuole sapere da lui dove sono i loro 8 milioni di dollari, che ovviamente lui dice di non aver mai visto e quindi viene lasciato in mano a polarettolandia per fare in modo che cambi idea.

Diretto dal regista di episodi per serie tv ( tipo Roma, Pompeii, Andromeda, The expanse ) Mikael Salomon, Freezer è uno di quei titoli che vorrebbe vantare con gli amici un intreccio ricco e imprevedibile, ma che in realtà si scioglie facilmente come un cubetto di ghiaccio al sole, un errore forse dovuto alla poca esperienza dei 2 sceneggiatori  .

Tolto di mezzo il twist centrale di freezer rimane poco da dire, la lotta per la sopravvivenza del protagonista è portata male a schermo, dovrebbe congelare ma non prova mai a coprirsi con il cappuccio delle felpa e quando parla non esce il fumo, piccolezze che potevano aumentare il realismo,

Nel cast risicato troviamo: Dylan McDermott di The pratice ( e poi di American Horror Story ), Yuliya Snigir ( Die Hard – un buon giorno per morire ) e qualche minuto per Peter Facinelli dalla saga dei vampiri brilluccicosi.

Troppo poco, ma non cosi tanto da entrare nella lista nerissima dei don’t see, siamo lontani dalla mia personale sufficienza, l’idea di fondo però era carina e poteva essere sfruttata in maniere migliori.

Stay Tuned

  • 4.5/10
    Voto Globale - 4.5/10
4.5/10