Man with the Screaming Brain ( 2005 )

Siamo nel 2005 un epoca in cui nessuno probabilmente avrebbe osato pensare ad una serie tratta dalle avventure di Ash Williams, ma in cui troviamo Man with screaming brain, un delirio sci-fi commedy che vede Bruce Campbell dirigere Bruce Campbell in un film scritto da Bruce Campbell e girato in Bulgaria, solo questo dovrebbe bastare per farvi capire che genere di pellicola ci troviamo davanti, ma per sicurezza ora vi descriverò anche la trama.

Durante un viaggio d’affari, il ricco industriale farmaceutico William Cole finisce nelle mani del dottor Ivan Ivanov, uno scienziato che, con l’aiuto del suo assistente Pavel, ha messo a punto un nuovo e rivoluzionario metodo per il trapianto degli organi. Cole si ritroverà impiantato nella sua testa parte del cervello del suo autista russo, Yegor, un uomo molto diverso da lui ma che, in questo caso, ha in mente i suoi stessi desideri: ritornare in possesso del proprio corpo e trovare la donna responsabile della loro sfortunata situazione.

Un salto nel tempo fino agli anni 50, l’epoca degli scienziati pazzi che fanno esperimenti insensati su esseri umani creando freak con tanto di grossolane cuciture e strani androidi. il tutto immerso in una trama dal gusto di B-movie anni 80, un film girato con 4 soldi e lo scopo di intrattenere senza mai prendersi sul serie e che centra il suo obbiettivo in pieno, Bruce però recita bene e si dirige male o meglio sbaglia dando alla pellicola un ritmo troppo lento che rovina parzialmente l’effetto delle battute.

A far compagni a Bruce troviamo il suo fido amico Ted Raimi (Ash vs Evil Dead ), Stacy Keach ( Nebraska ), Tamara Gorski e Vladimir Kolev, ovviamente non stiamo parlando di un film recitato da Oscar. però ho visto di molto peggio.

Man with the Screaming Brain raggiunge la sufficienza a patto di vederlo per quello che è. un allegra pellicola chiassosa, forse con un veterano alla regia poteva rendere qualcosina in più.

Stay Tuned.