Seoul Station ( 2016 )

Seoul station

La Korea si è gettata alla ribalta negli zombie movie strappando consensi con il suo Train to Busan, quello che pochi sanno è che ne esiste un prequel animato,che si muove ( scusate il gioco di parole ) sugli stessi binari, uno Z movie animato scritto e diretto da Sang-ho Yeon, lo stesso del film citato in precedenza.

Tutto in una notte, questo è l’arco dove Seoul station si svolge ed anche in questo caso nessuna spiegazione sull’origine del morbo, Sang si concentra nel mostrarci come tutto comincia,partendo dal basso della scala sociale con un homeless come paziente zero e una giovane costretta a prostituirsi come protagonista, racchiudendo un sistema di metafore sociali degno dei primi film di George A. Romero.

Il regista ci mostra la sua visione aspra e disincantata dell’umanità, un mondo dove cose come la solidarietà e l’altruismo vengono costantemente negati o ridicolizzati e chi tenta di aiutare il prossimo finisce male,una trama forse addirittura più originale e interessante rispetto al sequel live action nonostante siano presenti tutti i clichè del genere zombie.

L’opera non ha avuto a disposizione un budget molto alto, ma non per questo l’animazione ne ha risentito risultando sempre più che buona anche nelle situazioni più complicate da portare a schermo.

Seoul Station è una visione consigliata agli amanti del genere, difficile che ne rimarranno delusi, anche se non sono amanti del cinema di animazione asiatico.

Stay Tuned.

 

  • 6.5/10
    Voto Globale - 6.5/10
6.5/10

2 risposte a “Seoul Station ( 2016 )”

  1. Cassidy Plissken dice:

    Devo decidermi a vederlo, il film mi è piaciuto molto, ed ero curioso di questo prequel animato 😉 Cheers

    1. ilbabbanocritico dice:

      Asseconda la tua curiosità Cassidy, non verrai deluso 😀

I commenti sono chiusi.