The Boy (2016)

Greta è una giovane donna americana che sta cercando di fuggire da un passato travagliato. Accetta un lavoro in un piccolo villaggio in Inghilterra come tata per il figlio di 8 anni di una coppia benestante, mentre i due partono per una lunga vacanza,peccato che il piccolo Brahms sia in realtà una bambola di porcellana.

Alla regia di The Boy troviamo William Brent Bell ( Stay Alive) alle prese con la sceneggiatura di Stacey Menear al suo esordio,prima di parlare delle mie opinioni sulla pellicola mi sento in dovere di dividere in 2 ” strati ” i pareri su questo Horror.

La trama nella sua purezza è un mix di ingredienti classici del cinema di genere,vorrebbe giocare ad instillare dubbi nello spettatore , primo fra tutti se la situazione sia reale o immaginata da Greta e qualora fosse reale se deriva da Brahms oppure da qualche altro spirito ?? in un ideale passeggiata in equilibrio su di un filo sottilissimo fino ad un twist non molto telefonato ( nonostante i tanti indizzi che i più esperti coglieranno subito ),rimanendo su questo strato la pellicola può sembrare interessante , ovviamente tralasciando le banali ovvietà da horror del tipo: perchè non è fuggita subito ?? ( beh altrimenti tu cosa diamine staresti qui a vedere ??? ) e discrete ca….te narrative ( cioè realmente ?? perchè fa questo ?? e soprattutto IL FINALE) .

Vista la trama buonina il secondo strato , ovvero l’esecuzione, avrebbe potuto dare il suo contributo nel consolidare il risultato o addirittura nel renderlo migliore a livello di punteggi coprendo i momenti un pochino WTF,le riprese di William sono molto\troppo classiche,si sente il gusto del già visto in mille altre salse,tanti tentativi di imitare James Wan e pochissimi quelli in cui tenta di spaventare lo spettatore, in un tentativo di dare un impronta maggiormente Thriller ad una sceneggiatura che offriva appigli ad ogni sorta di spavento facile.

lei è sempre bellissima, ma era meglio nel muto ruolo della mamma di Batman

Il cast sottrae ulteriori punti a questo film , Lauren Cohan ( Meggie di The Walking Dead) è la bella protagonista Greta mentre Rupert Evans ( Hellboy ) è il fattorino Malcom, protagonista di uno dei peggiori tentativi di approccio della storia del cinema ( vedi capitolo WTF ) ,per darvi un idea del livello attoriale vi dico che fin da subito l’attore migliore è stato Brhams ed è un bambolotto.

Premio miglior attore non protagonista

Personalmente mi sento di salvare la sceneggiatura, ma l’insieme di the boy raggiunge uno stiracchiato 5 , consigliato per fare 4 risate fra amici .

Stay Tuned