Frequencies (2013)

per iniziare ecco il trailer

Capita che alcune pellicole attirino il mio interesse in qualche modo,con una locandina o una trama originale , esattamente questo mi successe anni fa con questo Frequencies ,il quale però proprio per la sua trama,ha sempre richiesto in me una certa predisposizione alla visione,finendo quindi nella lista ( prima o poi vi parlerò di questa lista abbastanza lunga da coprire un rotolo regina ed oltre) ,ed è cosi che quando il mood è stato adatto,come per magia questo titolo ha richiesto la visione a lungo rimandata,con il senno di poi rimandata per vani motivi.

Conosciuto anche come OXV: The Manual, Frequencies è un film indipendente del regista inglese Darren Paul Fisher,difficile catalogarlo in generi predefiniti ma la definizione più vicina potrebbe essere quella di un film romantico a tema lievemente fantascientifico,dal ritmo lento e caratterizzato da una quasi totale assenza d’azione.

La trama è legata a doppio filo a quella dei 2 protagonisti , inizialmente  bambini che frequentano la scuola dove tutti hanno nomi di famosissimi scienziati, lui si chiama Isaac Newton e lei Marie Curie,oltre a questa particolarità scopriremo che le persone in questo mondo sono influenzate dalla “frequenza” e che i 2 bimbi,pur essendo attratti l’uno dall’altra sono destinati   a non potersi vedere per più di uno minuto,altrimenti qualcosa di brutto accade intorno a loro ( ora capite perchè dovevo essere in un mood adatto?? non è il mio tipico titolo).

Newton e la mela,un sottile gioco

La sceneggiatura si divide in 4 archi narrativi , ognuno dei quali ci mostrerà parti in comune ma da punti di vista diversi,come se fossero strati di realtà con lo scopo di mostrarci che bastano poche pennellate perchè tutto quello di cui prima eravamo sicuri riveli il suo vero volto,risvolti imprevedibili che mischiano amore e magia,destino e libero arbitrio, misteri e scienza, ognuno di queste pedine troverà il suo ruolo in maniera perfetta,la struttura della trama permette a Frequencies di avere twist efficaci e intelligenti in quasi tutti i casi,supportati da una struttura solida che non accenna mai a scricchiolii narrativi,merce rara insomma .

la mia espressione dopo la visione

Fantastica la scelta dei toni delle scene ,cosi come quella degli attori protagonisti ,Eleanor Wyld  e Daniel Fraser,adattissimi nei ruoli a loro assegnati.

Una fantascienza dei sentimenti,in un mondo dominato da mostri e astronavi ,una scelta di grande coraggio ottimamente ripagata dalle scelte fatte in fase di creazione,sicuramente non adatto ai fan dei film ultra adrenalinici ma assolutamente un Must see anche per chi non è un fan del genere e potrebbe essere spaventato dalla trama iniziale.

Stay Tuned

3 risposte a “Frequencies (2013)”

  1. I was more than pleased to locate this excellent site.
    I need to to thanks for ones time for this particularly fantastic read!!
    I definitely enjoyed every element of it and i also perhaps you have saved like a favorite
    to consider new information within your website.

    Also visit my web blog AaronVDaking

  2. Molto bello. Film con importanti segnali.

    1. Babbano Critico dice:

      sisi Giovanna è decisamente un Must See

I commenti sono chiusi.