Life (2017)

Un gruppo di scienziati su una base spaziale alle prese con una poco amichevole creatura aliena e se state pensando ad altri titoli cinematografici che possono aderire a questa descrizione sappiate che siete brutte persone, se dopo aver visto la prima scena avete pensato a Gravity…beh ve lo dico subito durante il film penserete a mille altre citazioni che non sto ad elencare quindi tanto vale avvisarvi subito.

Life è un film diretto dal regista di Child44 Daniel Espinosa su una sceneggiatura cucita scritta duo Rhett Reese e Paul Wernick ( Deadpool ),il classico scontro uomo contro creatura che si trasforma in un implacabile macchina da body count, no comment per l’aggiunta del sottotitolo Non oltrepassare il limite nell’edizione italica.

Sorvolando sulla ormai appurata poca originalità della trama, ci troviamo davanti ad film che scorre discretamente bene nonostante siano presenti numerosi momenti da facepalm, dove i protagonisti prendono decisioni di discutibile senso ( Prometheus fa scuola ),la creatura è interessante, con un design viscido al punto giusto,bella da vedere e difficile da sconfiggete; è il punto di forza della pellicola

Nel cast troviamo : Hiroyuki Sanada ( Sunshine), Ryan ” Deadpool “Reynolds, Rebecca Ferguson e l’ex Donnie Darko Jake Gyllenhaal, a livello di nomi siamo sicuramente ad alto livello i personaggi però non riescono a trovare mai la giusta empatia con lo spettatore, muoiono a raffica senza che chi li osserva riesca a provare emozioni, il che certamente non è un bene visto che in alcuni momenti Life riesce a mettere in campo qualche dialogo dalle tematiche interessanti, lasciate poi cadere nel vuoto cosmico.

Life non è un film sconsigliato, ha i tratti di un B movie con un vestito di classe, raggiunge la sufficienza stiracchiata, ottimo passatempo per appassionati di citazioni spaziali.. però con un cast così si potevano prendere altre vie.


Stay Tuned

 

  • 6/10
    Voto Globale - 6/10
6/10