Passengers ( 2016 )

Canzone a tema ( The Passenger di Iggy Pop era troppo bannale ) ;

Quando finisci nel cestone della black list come miglior sceneggiatura fra quelle non realizzate nel 2007, ma riesci ad uscire in sala solo nel 2016 / 2017 vuol dire che qualche cosa di sbagliato sotto sotto lo nascondi , se poi in questi anni gente come Marc Forster ( World war Z ) , Brian Kirk ( regista di episodi vari di serie tv come Penny Dreadfull ) e anche Gabriele Muccino ( La ricerca della felicità ) ed anche attori come Keanu Reeves ( 47 Ronin ) e Rachel McAdams ( Midnight in Paris )  tutti ti schivano in stile cacca sul marciapiede la convinzione diventa più forte.

Reazione di un regista medio alla proposta di girare il film
Reazione di un regista medio alla proposta di girare il film

Alla fine questa gigantesca astronave chiamata Passengers trova il suo comandante in Morten Tyldum ( The Imitation Game ) e grazie ad il solito metodo di convincimento made in USA ( A.K.A dollaroni come se nevicasse ) anche il suo main cast ovvero Chris ‘ Starlord ‘ Pratt e Jennifer ‘ Mistica ‘ Lawrence , sicuramente 2 attori in grado di portare una gran quantità di gente in sala .

Peccato non ci sia nessun momento HBO ( if you know what i mean )

Lo strapagato duo appena citato si ritrova quindi l’arduo compito di portare sulle spalle quasi 2 ore di film, operazione resa poco agevole da uno script che ho trovato banale, quest’ultima affermazione oltre ad essere molto personale forse merita un pochino di spiegazione extra; Passengers appartiene ad un genere ibrido fra il romantico,il dramma e lo sci-fi , nel suo incipit ha una chiave molto interessante per aprire le porte dell’universo dei dilemmi morali allo spettatore e giocare con la domanda Tu nella stessa situazione cosa faresti?? però invece di sfruttare questo elemento a pieno il film decide di semplificare il tutto,tirare una linea dritta per dritta e fare della forza dell’amore il fulcro emotivo, sinceramente ho almeno altri 100 modi in mente per prendere la stessa trama e con pochi accorgimenti indirizzarla verso qualcosa di meno ovvio e forzato (lo sceneggiatore ha lavorato con il piede di porco narrativo per far funzionare il tutto ed infatti i buchi si vedono ) .

Io mentre scrivo tutti i miglioramenti che avrei apportato
Io mentre scrivo tutti i miglioramenti che avrei apportato

l’insieme funziona bene nella parte iniziale, poi nella parte centrale si trasforma in un classico film romantico dove non succede praticamente nulla e tutto ricomincia a muoversi solo nell’ultima parte,quando tira i fili ‘nascosti ‘qua e la nella trama e getta un pochino d’azione in più con un classico momento di tensione spaziale prima di lasciare spazio ad un finale repentino e forse un pochino troppo indolore per lo spettatore.

perchè ho accettato?
perchè ho accettato?

Oltre ai protagonisti il cast ristretto vede i nomi di Michael Sheen ( Animali notturni ),Laurence ‘ Morpheus ‘   Fishburne , buona prova per tutti gli attori , ah dimenticavo  per ben 7 sec  compare Andy Garcia ( gli intoccabili ) .

A salvare il salvabile interviene un comparto grafico pregevole,che riempie bene l’occhio dello spettatore a partire dal design esterno della Avalon fino ai dettagli dei saloni interni oltre al più classico sfondo spaziale ben realizzato, il tutto sicuramente porta qualche beneficio al titolo,ma non basta visto che stiamo parlando di un blockbuster .

Passengers avrebbe potuto essere un film molto diverso riflessivo ed intimista, tenendo la stessa premessa fondamentale e cambiando i suoi ingranaggi interni,osando qualcosa di più del semplice compitino che malgrado tutto porta a termine, raggiunge a stento la mia sufficienza ,un vero spreco.

reazione al trucchetto nel trailer
reazione al trucchetto nel trailer

PS stendiamo un velo pietoso su ciò che è stato fatto a livello di trailer .

Stay Tuned