Road Games (2015 )

Un duo di giovani autostoppisti , Jack e Veronique , si troverà ad affrontare una brutta situazione durante il loro viaggio nella Francia rurale , fra lo spettro di un serial killer ed una strana famiglia francese.

Road Games è un thriller prodotto fra Francia e Inghilterra , scritto e diretto dal regista d’origine sudafricana Abner Pastoll ( shooting Shona ), con una trama che cerca di ricalcare la tensione tipica delle opere del maestro Hitchcock  come già un film quasi omonimo fece nel 1981 ( Roadgames ) ed è da questa decade che il regista sembra aver preso spunto per quello che riguarda la fotografia e le scene di questo titolo,molto thriller anni 80 solo che ambientato in Francia .

La pellicola ovviamente gioca con la figura del serial killer misterioso che si aggira per quelle strade, potrebbe essere chiunque dei protagonisti oppure nessuno,l’espediente per creare un clima di tensione alta è molto interessante e di quelli su cui costruire solide basi , ma per qualche motivo la sceneggiatura di Abner non riesce a sopportarlo a dovere ed il tutto si smonta con il passare dei minuti giungendo scarica alla resa dei conti finale, nei 95 min di durata il ritmo è lento ed è difficile arrivare con un “tiro da tre” a risolvere tutto il mistero ( cioè ci si arriva ma senza il 100% di certezza )  , il twist finale è strutturato in modo tale da scattare con certezza solo sul finale,quando prende l’unica via possibile per non dare grosse spiegazioni.

Nel cast troviamo Andrew Simpson (  The Survivalist  )  , Joséphine de La Baume ( Rush ) , Frédéric Pierrot ( Les Revenant ) e Barbara Crampton ( We are still here ), pochi attori e una recitazione di buon livello.

Forse però meglio come modella che come attrice
Forse però meglio come modella che come attrice

Sicuramente non un capolavoro del cinema,si avvicina moltissimo alla sufficienza senza prenderla a pieno, con qualche accorgimento extra negli sviluppo e magari un budget maggiore avrebbe potuto essere un thriller moderno molto interessante e non solo un intrattenimento godibile, peccato.

Stay Tuned .