Vile (2011)

 

Un gruppo di ragazzi si risveglia in una casa da cui non può uscire,con uno strano macchinario alla base del collo che non si può rimuovere( senza uccidersi),un video li metterà al corrente della loro situazione :il macchinario serve per raccogliere una sostanza che il nostro cervello produce naturalmente nei momenti di pericolo,i protagonisti avranno 22 ore di tempo per infliggersi il dolore necessario a riempire la barra dello schermo fino al 100%,se lo faranno saranno liberi.

scena che io ancora non ho capito, se voi sapete a cosa serve avvisatemi nei commenti

Come di sicuro avrete dedotto dalla trama ci troviamo davanti ad uno dei tanti film a base di torture nati sull’onda del successo di pellicole come Hostel e Saw,quindi totalmente sconsigliato a coloro che non reggono le scene di dolore\gore,alla regia di questo Vile troviamo l’esordiente Taylor Sheridan,il quale ci regala un opera che presenta molti limiti.

uno di questi limiti è la introduzione casuale

Il film pecca in fase di sviluppo della trama,tutto ruota attorno alle torture che il gruppo decide di infliggersi senza focalizzare molto l’attenzione sui personaggi e sulla loro caratterizzazione,questo porta a non parteggiare per nessuno di loro singolarmente ( cosa di per se positiva visto che per il 90% del film non esiste un vero “cattivo”),ma nemmeno per la riuscita del gruppo visto che fra di loro non creeranno molte dinamiche valide,portare a schermo un grado superiore di empatia con i personaggi avrebbe a parere mio giovato molto,permettendo di mostrare molta più sofferenza anche per coloro che si trovano in quel momento a fare da aguzzini infliggendo dolore a conoscenti ,invece spesso questa sensazione è assente.

gara di resistenza in acqua bollente

Il finale prova a giocare la carta del “cattivo a sorpresa”,un altra mossa che però non incide molto positivamente visto la sua rivelazione non porterà a spiegazioni di nessun tipo sulle motivazioni dei rapimenti ( anzi forse copre l’assenza di vere spiegazioni) ed in più gli spettatori che già hanno avuto esperienze con questa categoria di film ( stanza chiusa e massacro con qualcuno che osserva) avranno i primi dubbi sul personaggio in questione fin da inizio film per via di alcune sue peculiarità che non vengono spiegate inizialmente.

qui le cose si mettono male

Se la trama non ride il comparto gore sarà esaltato;invece no,Vile non riesce ad esaltarsi nemmeno nelle scene di tortura,spesso le scene di dolore sono ammorbidite da inquadrature distanti,oppure fatte avvenire fuori scena quindi niente fiumi di sangue scelta discutibile per un film di questo genere.

solo a me sembra Repetto nei primi video degli 883 con Max Pezzali

Un film che posso consigliare solo a coloro che amano questa categoria di film al punto di non volersene perdere nemmeno uno,per gli altri il consiglio e di cercare altro.

Stay Tuned.

13 risposte a “Vile (2011)”

  1. Lorako mou, megalourgisses kai bravo sou! Poly oraia analssyi kai se vathos! San tavros pou eimai me oroskopo partheno, perimeno, perimeno, perimeno …narthei!! Eleos pia, varethika na perimeno! Sto epomeno arthro sou, grapse ligo perissotera gia ta aisthimatika ton tavron , an ginetai…!I am the godess Diana…pou milissame prin ligo…

  2. I would like to be a creative writing professor, but I can no find out exactly what they do. I love to write, and to help other people become better writers, so that is why I want to become a creative writing/english professor. Does this fit with the profession? What is the life of such a professor like?.

  3. Thank you, I have just been searching for information about this topic
    for ages and yours is the best I have came upon till
    now. However, what about the conclusion? Are you certain about the supply?

  4. I want to start a blog that deals with moral issues. I want people to be able to see it, and also be easy to use and post..

  5. What’s up, everything is going well here and ofcourse
    every one is sharing data, that’s in fact excellent, keep
    up writing.

  6. I had been seeking above yahoo and google and I identified your web site. Well in fact saying I like your site and your web site design. I appear several sites and so they does not appear so simple to use and coloration you will be working with it suites your website. Carry on doing it.

  7. I am just searching for some terrific information sites for studying. I was seeking over google and yahoo and found your site. Well i like your professional website layout as well as your authoring abilities. Keep doing it.

  8. It’s appropriate time to make some plans for the future and it is time to be happy.
    I’ve read this post and if I could I desire to suggest you few
    interesting things or advice. Maybe you could write next articles referring to this article.
    I wish to read more things about it!

  9. Wow, incredible blog layout! How long have you been blogging
    for? you made blogging look easy. The overall look of your website is fantastic, let alone the content!

  10. Greetings from Ohio! I’m bored at work so I decided to browse your blog on my iphone during lunch break.
    I enjoy the info you present here and can’t wait to take a look when I get home.
    I’m amazed at how fast your blog loaded on my cell phone ..
    I’m not even using WIFI, just 3G .. Anyways, excellent site!

  11. Normally I don’t learn article on blogs, however I would like
    to say that this write-up very pressured me to take a look at
    and do so! Your writing style has been surprised me. Thanks,
    quite nice post.

  12. This is a good tip especially to those fresh to the blogosphere.
    Short but very precise information… Appreciate your sharing
    this one. A must read post!

  13. You really make it appear really easy together with your presentation however I find this topic to be really something which I think I would
    never understand. It kind of feels too complicated and very broad for me.

    I am looking forward in your subsequent put up, I’ll try to get the hang of it!

I commenti sono chiusi.