X-Men: Apocalisse (2016)

Prima di parlare di questo film, vorrei perdermi un pochino in me stesso, cosa che mi ricorda in parte perchè continuo a scrivere questo blog e  per quanto noiosa ( io spero di no) aiuta a capire  chi sono e parte del mio giudizio su questa pellicola; la mia parte nerd è infatti probabilmente legata a doppia mandata con Apocalisse,in parte dal caso,durante l’infanzia trovai in uno di quei bustoni da supermercato, un action figure di questo personaggio ( una di quelle che se fosse ancora tra noi varrebbe un piccolo tesoro), ma soprattutto dal punto di vista fumettistico, sono un classe 1990 cresciuto con le testate mutanti ed è inutile dire che il primo grandioso evento che ho affrontato e stata proprio l’era di Apocalisse ( l’originale del 1995/6) ,quindi conosco e tengo molto al personaggio.

Questo X-Men: Apocalisse di Bryan Singer ( per la 4 volta alle prese con i mutanti) ,non ha mai instillato in me la possibilità di vedere un vero e proprio En Sabah Nur con tutti i crismi, stiamo parlando di un cattivo di serie A dei fumetti gettato in un capitolo di rifondazione e restyling, situazione non certo ideale per introdurlo,avrei certamente preferito un inserimento graduale,un piano machiavellico , un introduzione lenta in stile Thanos di casa Marvel per intenderci.

Personalmente ho trovato la trama di questo capitolo scadente ,le intenzioni del malvagio mutante blu sono poco delineate,raccoglie gente per passaparola come gli agenti herbalife e poi dopo averli restaurati e aver dato loro un upgrade dei poteri li usa per distruggere la terra, almeno questo sembra essere lo scopo di Magneto, cosa servano Tempesta ,Billy Idol con le ali  Angelo ma soprattutto Psylocke ( no , mostrare Olivia Munn dentro quel costume striminzito non è considerabile fra gli obbiettivi della pellicola ) non mi è molto chiaro.

La fox opta anche per una mossa che con il senno di poi ho trovato imbarazzante del tipo , vi era piaciuta la scena di Quicksilver ?? beh ve la riproponiamo,leggermente più lunga e con con qualche stuzzicante simpatia in più, certo ok simpatica anche la seconda volta ma ora basta, se proprio volete fate uno spin-off.

Bene siamo tutti qui ..ed ora??

Altrettanto degna di nota ( in negativo) è il cameo dedicato a Wolverine, puro e semplice fan service per mostrare gli artigli nel trailer,introdurre qualcosa per il futuro nel post credit ( sinistro il prossimo cattivo di chi?? ) e mettere una scena di 2 minuti in cui ci sono cazzottoni , che sono un altro punto carente di X-Men: Apocalisse , alla fine tutto si riduce ad una piccola scaramuccia senza morti o feriti, l’unico morto della pellicola credo sia un suicidio ( Grande Havok che spara raggi  a casaccio)

Chi è chi??

Il cast è largo, vecchie facce a parte abbiamo un sacco di giovanotti come Hugh Jackman ( parte fondamentale la sua ) ,Tye Sheridan ( Manuale scout per l’apocalisse zombie ) è il nuovo Scott Summer , Boy George Sophie Turner(Il trono di spade)è la nuova Jean grey ,Kodi Smit-McPhee ( The Road) è Nigthcrawler,Alexandra Shipp è tempesta e Ben Hardy  è angelo, da non dimenticare anche la perfetta interpretazione di Lana Condor nei panni di Jubilee ( sarcasmo time ).

Nel film c’è un momento in cui si dice che il terzo film è sempre il peggiore , io spero sia cosi e che come la fenice ( in futuro vedremo anche lei ?? ) il franchise mutante si rialzi da questa pellicola,non oltre il 6.

Stay Tuned