Snoop Dogg’s Hood of Horror (2006)

Tanto tempo fa in una galassia lontana lontana , mentre vagavo per un mercatino delle cianfrusaglie il mio sguardo si posò sul DVD in questione,il mio corpo cerco di allontanarsi ma la mente ormai corrotta da anni di nonsense e WTF decise che l’investimento monetario irrisorio era una troppo ghiotta opportunità,dopo l’acquisto ho passato lungo tempo ad interrogarmi sul perchè di quel gesto avventato ed ancora non so del tutto spiegarmelo,ancora di meno dopo la visione.

Prima una colonna sonora adatta:

Snoop Dogg’s Hood of Horror è un Commedy ( più o meno voluta lascerò a voi l’ardua sentenza) Horror  del 2006 , diretto da Stacy Title (Una cena quasi perfetta) e con una sceneggiatura scritta da ben 4 persone; idealmente una versione Urban di Tales From the Crypt con il rapper Afro-americano nei panni di zio Tibia a fare da collegamento fra gli episodi ,abbiamo splatter, gore, violenza,linguaggio scurrile , nudità , droga , razzismo , praticamente tutto il repertorio del rap di strada,se gestito in maniera più “light ” avrebbe potuto almeno tentare la via\scusante del film per la TV.

Un idea lodevole da cui poteva nascere un horror interessante legato al mondo del’underground,peccato che il film non si prenda mai degnamente sul serio ,gli episodi sono prevedibili ,quando è la sceneggiatura a scricchiolare, soprattutto in un low budget, difficilmente il risultato sarà bello,Hood of Horror non fa eccezione, nei 3 capitoli vedremo la storia di una Writer che riceve da un misterioso uomo il potere di uccidere cancellando i tag sui muri , il figlio razzista di un veterano di guerra e la sua viziata donna che dovranno convivere con 3 ex militari neri per ricevere l’eredità e per finire la storia di un rapper di nome SOD,che arrivato al top dovrà fare i conti con il suo oscuro passato; molto ben realizzate a parere personale le parti in stile anime ,punta di diamante di tutta la pellicola.

Un cast di volti più o meno visti , partendo dal nome in locandina ovvero Snoop Dogg  ma proseguendo con Danny “Machete” Trejo , Anson Mount (hell on wheels) , Diamond Dalla Page (WWE dei bei tempi) ,Method Man , Brande Roderick (Baywatch) e molti altri , il livello non è realmente così brutto , ma il contesto non esalta gli esecutori.

Un film da vedere solo se siete amanti di Snoop o del trash, sicuramente non consigliato,siamo lontani anni luce dalla sufficienza.