The Accountant ( 2016 )

Sono indeciso se la descrizione più appropriata sia Rain Man nella tana delle tigri o Rambo X ora con più numeri, ma il risultato è che The Accountant. lo strano action diretto da Gavin O’Connor ( Jane got a gun ) e scritto da Bill Dubuque ( The Judge ) alla fine mi ha divertito; fortunatamente questa volta i titolisti italiani non  hanno fatto il loro lavoro ed hanno lasciato l’originale,  già mi immagino la sala piena di ragionieri con in mano il biglietto per vedere “Il Commercialista” che poi il rap italiano li aveva anticipati tutti sti americani.

Il protagonista è Wolf ( oppure uno degli alti tanti nomi che avrà nel film ) un enorme contabile autistico, oggetto di bullismo scolastico, insicuro e impaurito e addestrato per essere il superman dei calcoli per terroristi e mafiosi di ogni genere, ma con un cuore d’oro ed un codice morale ferreo come i suoi muscoli, ovviamente proveniente da una famiglia disfunzionale ( che a Gavin tanto piace ) e ricercato sia dalla polizia sia da un terzo individuo che sembra la sua nemesi ideale.

e qui puoi vedere la cifra che guadagnerò indossando il costume da uomo pipistrello

La prima parte del film scorre benino, senza grossi intoppi mentre la parte centrale incespica quando deve tirare i fili delle tre storyline in maniera logica lasciandosi andare a qualche spiegone e flashback di troppo,fortunatamente riprende un po’ quota per il finale altrimenti avrebbe perso non pochi punti, alla fine the Accountant si dimostra un film non perfetto però gradevole a livello stilistico e con una regia sicura e decisa.

Sono il Signor Wolff… Risolvo problemi.

Merito anche di una buona prestazione del suo protagonista Ben Affleck sicuramente molto più a suo agio qui che in Batman vs Superman, insieme a lui troviamo Anna Kendrick ( into the woods ), Jon Bernthal (The Walking Dead ), un sottoutilizzato J.K. Simmons ( Whiplash ) e Cynthia Addai-Robinson ( Colombiana ) .

Poco utilizzato ma sempre di grande presenza

Non rimarrà sicuramente nella storia del cinema Action, ma The Accountant è sicuramente una buona visione per gli amanti del genere ( e dei calcoli ), intrattiene il giusto senza appesantire troppo.

Stay Tuned