Zoombies (2016)

Uno strano Virus ha iniziato a diffondersi all’interno di uno zoo prossimo all’apertura trasformando gli animali in non morti , i sopravvissuti dovranno fermare le creature prima che scappino  e infettino l’intera città

Se siete attivisti di greenpeace\ wwf \ lipu o in generale molto sensibili sull’argomento animali….STATE LONTANI DA QUESTO FILM , io vi ho avvisato.

Zoombies è un film di casa Asylum, quindi avrete già capito il livello della produzione,in questo caso il team diretto dal regista Glenn R. Miller (Santa Claws) e dallo sceneggiatore Scotty Mullen ha preso l’arcinota sceneggiatura di Jurassic Park ma con la sostituzione dei dinosauri con animali zombie .

La trama è abbastanza scontata ( forse anche per via delle molte somiglianze con il citato Kolossal ) , ma è riuscita comunque nell’impresa di non annoiarmi a morte durante i 90 min di visione, l’idea sulla carta è in grado di fornire spunti interessanti e originali visto che di Z-movie ne è pieno il mondo mentre di Z-animal movie no,la trama ha in parte sfruttato l’idea per darci scene con gorilla, giraffe,elefanti,un Koala ( e non si chiama ciuffo) ed una veramente inquietante scena con degli uccelli ( che aumenta di molti punti l’intero film )peccato che si caschi nella pessima esecuzione delle scene stesse e in un pessimo comparto CGI ed intendo pessimo anche per la categoria B-movie a cui Zoombies appartiene,tutto troppo brutto.

 

I personaggi sono ovviamente bidimensionali e incasellati brutalmente in clichè , la proprietaria dello zoo , il ragazzo di città che diventa tosto , la guardia tosta , la ragazza ricca, lo strambo…ma anche qui la produzione ha scavato sul fondo pescando attori di serie Z,sotto la solita media e che peggiorano ulteriormente il livello generale.

Sicuramente lontano dalla sufficienza, la Asylum ci ha regalato cose migliori  mentre zoombies è un idea sprecata malamente,ma che con un budget maggiore e meglio eseguita sarebbe potuta diventare una pellicola interessante.

 

Stay Tuned.