Before I Wake (2016)

Dopo la morte del proprio figlio naturale,una giovane coppia adotta un bambino orfano i cui sogni e incubi si manifestano fisicamente mentre dorme .

In Italia uscito con il titolo originale Somnia ( titolo con cui il progetto era nato) Before i Wake è diretto da  Mike Flanagan ,noto per il film Oculus – Il riflesso del male ,  forzatamente inserito nella categoria Horror questo titolo risulta più simile ad una fiaba dark, un fantasy che in qualche punto mi ha ricordato graficamente Il labirinto del Fauno di Del Toro.

Con una trama simile Mike non ha potenzialmente limiti, il regno onirico gli offre ampi spazzi di manovra dove poter portare lo spettatore,potrebbe per esempio giocare sull’innocente cattiveria di un bambino per poi renderlo pericolosamente conscio del suo potere,giocare con la mente dei genitori adottivi fino a farli impazzire,invece qui si fa la scelta più “candida” e dopo qualche minuto anche la più scontata buttando sul tavolo l’elaborazione di un lutto.

La lodevole spiegazione finale per me funziona a metà, positiva l’intenzione di voler togliere ogni interpretazione allo spettatore, ma mi ha lasciato perplessa la totale assenza di nozioni circa il potere che Cody sembra avere, come se si trattasse di un episodio di “ai confini della realtà”,i tentativi di Jump-scare ci sono e sono spesso telefonati oppure poco incisivi.

Il cast si riduce a 3 ruoli fondamentali, Jacob Tremblay (Room)è Cody ,Kate Bosworth ( Still Alice ) è la mamma Jessie mentre il papà è Thomas Jane ( The expanse), nessuno di loro interpreta ruoli particolarmente difficili o complessi quindi la recitazione si dimostra discreta.

Se dovessi metterlo nella stessa categoria di Babadook ne uscirebbe distrutto ( parere personale) , non mi sento di sconsigliarlo ma  nonostante tutta la spinta che ha ricevuto dai media ( ne ho visto trailer e spot ovunque nel web)Before i wake si è dimostrato un film sufficiente e un pochino troppo sprecone.

Stay Tuned