Containment ( 2016)

Ad Atlanta un virus misterioso,molto contagioso e altrettanto mortale,sta iniziando a diffondersi e le autorità decidono di isolare la zona infetta con un muro,lasciando le persone all’interno a lottare per sopravvivere.

Tanto tempo fa, quando ancora avevo molto tempo libero ( per cause di forza maggiore ) e riuscivo a scrivere anche News ,parlai di questa futura serie chiamata Containment , rifacimento USA di una serie Belga chiamata Cordon e distribuita dal canale CW.

mi sembra più simpatica come visi

Non avendo mai visto Cordon,basandomi solo sulle premesse della trama mi sarei aspettato una serie pandemica,in stile Helix o Walking Dead, poi però alcune informazioni hanno cambiato la mia prospettiva sulla miniserie in primis il fatto che l’emittente sia CW nota per il suo orientamento teen e successivamente la presenza come creatrice della serie di Julie Plec che nonostante abbia avuto un ruolo importante in film come scream 2\3 e nightmare 2 e nota soprattutto per essere la mamma di Vampire Diaries , the originals e tomorrow people .


L’influsso di queste 2 variabili sembra sentirsi sempre più con il passare degli episodi di questa miniserie composta da 13 episodi,le emozioni iniziano a prendere sempre più spazio,la parte survivor viene contaminata fino a sopravvivere anch’essa in funzione delle emozioni che deve trasmettere allo spettatore ,con attimi descrivibili come Grey’s Anatomy che incontra un epidemia mortale, tutto fino all’ovviamente melenso finale,che poi finale non voleva essere,voleva chiaramente tenere uno spiraglio aperto per trasformare la miniserie in un vero serial,ma il successo non è stato quello preventivato.

La recitazione non è male,d’altronde se punti sul cuore ( ed all’ormone femminile) dello spettatore dovrai pur avere qualcuno in grado di arrivarvi no ? Containment è uno show corale,fatto di tante storyline che si incrociano,dentro e fuori la quarantena,quindi con cast amplio che comprende attori come David Gyasi ( Interstellar ) , Chris Wood ( The Vampire Diaries ( urla femminili di sottofondo)) ,Claudia Black ( The originals) .

Penso renda l’idea

Containment è un caso strano di serie epidemica, può attirare molto più il pubblico femminile rispetto ad altre, ma proprio per questo motivo per il sottoscritto e stata sempre più dura da portare a termine,di sicuro non farei un rewatch in tempi medio-brevi ( oppure mai )

Stay Tuned