Dark Net (2016)


In un momento di noia, qualche mese fa, incontrai fra una lista di titoli di serie TV questo titolo,Dark Net , ogni persona che per lavoro o passione ha a che fare con l’informatica oltre il livello google sa che questo genere di parole è in grado di scatenare il panico al pari di altre parole come Dark web , Hidden Web, Deep web  etc etc, ovviamente proprio per questo motivo nonostante il solito “senso di ragno” allarmato ho deciso di dare una possibilità all’oggetto misterioso che avevo di fronte a me,ritrovandomi per le mani una discreta sorpresa.

La mente di Mati Kochavi ha partorito per l’emittente Showtime Dark Net, che in realtà non rappresenta per nulla usa serie tv ma una serie formata da 8 documentari indipendenti di breve durata ( 30 min ) che parlano di diverse tematiche legate al web ed i suoi controversi utilizzi e fidatevi che a volte la realtà può sorprendere .

La serie si muove realmente in maniera agevole in un campo minato digitale, analizzando un tema per episodio , mostrando molti risvolti delle libertà che la rete globale mette a disposizione, positivi negativi o moralmente dubbi che siano, senza mai sbilanciarsi, mostra diversi punti di vista tramite storie ,consente allo spettatore di scoprire aspetti oscuri del web,lo incuriosisce ma lascia ad esso il compito di discutere e giudicare senza interferire,merce molto rara quando si parla di certi argomenti e per questo in grado di far guadagnare tantissimi punti extra per i miei standard di giudizio.

L’unica pecca se proprio vogliamo trovarla è l’eccessiva velocità con cui vengono date le informazioni,30 min sono pochi per un documentario,se poi consideriamo che sono divisi fra più aspetti capite che tutto è molto condensato e che lo scopo diventa solo stuzzicare la mente , aprire gli occhi e lasciare che lo spettatore cerchi negli angoli bui le sue risposte,nella serie verranno trattari punti come la diffusione di uomini asiatici con fidanzate virtuali, rapporti schiavo padrona 24 su 24 , la pedofilia online ed il modo per proteggere gli stessi minori , la trascendenza della mente dal corpo, i culti virtuali,gente che costruisce pistole non rintracciabili , questi sono solo alcuni degli argomenti , sinceramente io l’ho trovata molto interessante e la consiglio a tutti coloro i quali sono curiosi sull’argomento oppure come mini-serie tappabuchi , una seconda “stagione” dovrebbe essere prevista.

Stay Tuned