Wazir (2016)

Il film racconta la storia di 2 uomini diversi , un ex-soldato speciale ed un maestro di schiacci in sedia a rotelle che la vita porterà a collaborare al fine di smascherare un complotto

Ogni tanto Bollywood trova il modo di sorprendermi in positivo , questo è il caso di Wasir  un ravenge movie\drama con alla regia Bejoy Nambiar , pieno di riferimenti al mondo degli scacchi , un caso particolare visto che in origine questa pellicola doveva sbarcare ad Hollywood sotto il nome di Chess , un processo ambiziosissimo al quale era stato accostato anche Dustin Hoffman purtroppo il tutto è successivamente si tramutato in questo film.

Prima nota lieta,nessun balletto randomico , merce rara per un film indiano non essere interrotto in punti casuali da balletti e canzoni fuori logica per il nostro canone cinematografico, in questo caso non ne avremo cioè Wasir contiene qualche scena di ballo ma è contestualizzata cosi come i momenti canori,solo questo porta un sacco di punti al film.

I primi minuti sono in grado di convincere lo spettatore a spaccarsi il naso a colpi di facepalm,sopravvisssuti a questa ondata di nonsense che prevede un assalto ad un boss mafioso con in macchina una bambina tutto diventerà più stabile e logico ( in maniera accettabile diciamo ), fino a diventare addirittura Machiavellico con il passare dei minuti,un plot twist buono e abbastanza difficile da prevedere,sicuramente fuori dai canoni standard dei film di questa provenienza.

Forse manca di un pochino di tensione,averne un po’ di più avrebbe reso Wasir un film ottimo,ma il mio voto si assesta sul 6,5, consigliato per i “cinefili giramondo “.

Stay Tuned.